Da “Massaggio Posturale”…

Ancora troppo spesso quando una persona lamenta un dolore ci si occupa unicamente a far sparire il disturbo della persona. Non dico che agire sul sintomo sia sbagliato, ma è sicuramente opportuno porsi la domanda sul perché è insorta quella condizione disfunzionale e/o patologica in un individuo.

E’ fondamentale capire perché è in atto una lesione di uno o più tessuti. Per questo motivo dico sempre durante i miei seminari che occorre saper individuare le varie cause di disagio della persona. Prima di tutto la causa del dolore della persona per poter capire quale tessuto è coinvolto nel dolore della persona. Capito ciò va individuato il motivo per cui quel tessuto non funzionava correttamente tanto da andare incontro ad una lesione (e da provocare dolore).

Quando è in atto una disfunzione posturale, essa viene mediata dal sistema muscolare in seguito ad una informazione neurologica specifica. Quindi, per poter mantenere una condizione di equilibrio il corpo interviene tramite il meccanismo dell’inibizione e della facilitazione neuro – muscolare ed attua uno o più compensi che creano la disfunzione posturale.

Alcuni muscoli si trovano a lavorare in una condizione di accorciamento (quelli che ricevono stimoli di facilitazione), mentre altri sono in uno stato di allungamento (coloro che vengono inibiti dal sistema nervoso). Lo stato di ipertono, che spesso sfocia in una vera e propria contrattura muscolare ha una serie di conseguenze anche locali.

Quando si manifesta una contrattura muscolare, il muscolo in questione fa male. Il dolore porta il muscolo ad entrare in un circolo vizioso dal quale è poi anche difficile uscire. Questo circolo prende il nome di Ciclo Miofasciale.

Il significato del dolore è una sensazione di malessere che denota la presenza di una lesione tissutale. Il dolore della contrattura provoca uno spasmo muscolare, che determina una vasocostrizione e/o ischemia locale, che a sua volta porta ad un ristagno di metaboliti e ad edema, che sono in grado di aumentare il dolore. La vasocostrizione e l’ischemia provocano una contrattura prolungata, che a sua volta porta ad una disfunzione articolare,che stimola una risposta infiammatoria e…………

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-color: #66bf7f;background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 620px;}

Questo sito usa cookies per migliorare la tua esperienza.

Cookie Policies

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close