Lo sapevi che…?

Lo sapevi che non sempre è indicato far fare tanto stretching a livello degli adduttori in caso di pubalgia?

La pubalgia è una condizione estremamente invalidante che colpisce frequentemente i calciatori. Si tratta di un dolore forte nella regione del pube e che impedisce l’attività fisica dell’atleta finché è presente. Spesso il dolore si manifesta per colpa di una contrattura cronica a carico dei muscoli adduttori e che provoca una infiammazione inserzionale sul pube di questi muscoli. Per questo motivo spesso è stato consigliato di eseguire massoterapia e stretching dei muscoli adduttori. Esiste, tuttavia, anche la possibilità che la pubalgia sia dovuta ad una contrattura a carico del muscolo retto dell’addome in seguito ad una inibizione neuro-muscolare dei muscoli adduttori. Quindi, l’atleta in questo caso presenta dolore nello stesso identico punto ma lo stretching e la massoterapia sui muscoli adduttori è assolutamente controindicato in quanto determina generalmente un peggioramento della condizione e dei sintomi dell’atleta. In questo caso va eliminata la causa dell’inibizione neuro-muscolare a carico di questi muscoli ed occorre trattare, invece, il muscolo retto dell’addome. La ricerca della causa di questa alterazione è alla base della risoluzione del problema dell’atleta e la Posturologia consente sicuramente di intervenire in maniera efficace e concreta su questa problematica. P.G.A. propone specialmente durante i suoi Postural Boot Camp la possibilità di imparare a ragionare su questo tipo di problematiche in relazione all’atleta ed allo sport in generale.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-color: #66bf7f;background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 620px;}

Questo sito usa cookies per migliorare la tua esperienza.

Cookie Policies

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close